LAST NEWS
Wi-Fi pubblico gratuito, il Garante chiede all’Agid più tutele per gli utentiTelemarketing aggressivo. Dal Garante privacy sanzione a Vodafone per 12 milioni 250 mila euroReferti on line accessibili ad altri pazienti, il Garante sanziona un policlinicoNuove ispezioni del Garante su fatturazione elettronica, data breach e food deliverySpid: ok del Garante privacy a nuove modalità per il rilascio dell’identità digitaleConcorsi pubblici, Garante: i dati dei partecipanti devono essere blindatiReferti online – Le domande più frequentiDpcm, Conte: I sindaci possono chiudere le piazze. Didattica in presenzaNuovo Dpcm di ottobre: mascherine all’aperto, divieto di ballo e limiti alle festeFascicolo Sanitario ElettronicoRaccomandate non consegnate, multa di 5 milioni a Poste Italiane da AntitrustFacebook, l’Irlanda blocca il trasferimento dei dati verso gli Usa: i rischi per il social senza un nuovo Privacy ShieldLo smart working accelera l’evoluzione digitale, il caso di Eni: così il palazzo di vetro lavora da casaCOVID-19: come comportarsi con i lavoratori in rientro dall’esteroMinori in vacanza Garante privacy a media: evitare dannose esposizioniSicurezza sul lavoro e diritti al cinema: a Torino la prima edizione del Job Film DaysCoronavirus, le linee guida del Mit: dalla misurazione della febbre prima di salire sul scuolabus al distanziamentoIl rientro al lavoro dei soggetti fragiliGarante per la Privacy, Stanzione è il nuovo presidenteCoronavirus, al via allo Spallanzani la sperimentazione del vaccino italiano

Gdpr, mancano 3 mesi alla protezione dei dati in Europa. Siamo pronti?gdpr1

Il Regolamento europeo per la protezione dei dati (anche detto Gdpr, General Data Protection Regulation) entrerà in vigore tra tre mesi, il 25 maggio 2018. Lo strumento migliorerà la privacy dei cittadini europei e porrà degli standard al di sotto dei quali nessun paese e nessuna azienda potrà scendere.

Grant Thornton, azienda di revisione e consulenza aziendale, ha organizzato a Roma un incontro di approfondimento sul Gdpr, a cui ha preso parte anche l’ex garante per la privacy Franco Pizzetti, ora membro del gruppo di lavoro per l’adeguamento delle leggi italiane a quelle imposte dalla regolamentazione europea.

Siamo pronti?
Una ricerca del Politecnico di Milano, svolta su un campione di 148 Chief information officer di grandi aziende, ha rilevato che solo il 9% di questi ha già avviato un progetto per l’applicazione del Gdpr, le cui implicazioni sfuggono al 45% dei vertici aziendali. Il motivo è semplice: l’adeguamento sembra relativamente facile sulla carta, ma da attuare nella realtà pone delle complessità, perché deve considerare una vasta gamma di ambiti e profili a iniziare da quello legale, quello informatico, passando per le caratteristiche organizzative di aziende private e pubbliche.

Il Gdpr come rivoluzione
Per Franco Pizzetti il nuovo Gdpr è una rivoluzione copernicana che pone al centro il diritto fondamentale della privacy, affinché gli europei aumentino la fiducia che nutrono nei confronti dell’economia e della società digitale.


Fonte: wired.it

WIDGET-WPSACADEMY

WIDGET-SPOTTV

WPS Group è certificata ISO 9001:2015

Quality Management System
EA 35A & 37
ISO 9001 2015

Newsletter WPS

ico emailRimani aggiornato per non perdere novità e promozioni!

RICORDATI …

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”

Albert Einstein