Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
LAST NEWS
Dati in cambio di soldi: il Garante privacy porta la questione in Europa. Sotto la lente dell’Autorità la app “Weople”Nexi: Nessun attacco hacker o fuga di informazioniPackaging alimentare, uno studio europeo: “Trovate sostanze pericolose, Ue stabilisca nuovi limiti”Gdpr: le prescrizioni del Garante per poter trattare categorie particolari di datiI dati anonimi non sono sufficienti a proteggere la privacy, risalire agli utenti è facilissimoFacebook, multa da 5 miliardi di dollari per violazione della privacyIsee precompilato: Garante, ok alla prima fase attuativaFirmato il nuovo contratto dei medici, era atteso da 10 anni: 200 euro di aumento medio mensileMarmellata con allergene: questi i lotti richiamati dai supermercati ConadGarante privacy: no spam ai possessori di carte fedeltàSicurezza informatica, il «Gdpr» fatica a decollare: sanzioni in ritardo e poche segnalazioniLa Commissione Europea ha aperto un’indagine nei confronti di Amazon per sospetta concorrenza slealePrivacy e dati sensibili. Ma i nostri sanitari conoscono la legge?WhatsApp e Telegram: privacy a rischio con l’invio di foto e file multimedialiIl responsabile HACCPUE, in Gazzetta Ufficiale la Guida sui requisiti per l’igiene dei mangimiGdpr: il Garante Privacy a supporto delle impreseOffice 365 bandito da alcune scuole tedesche: viola le norme sulla privacyIncidenti sul lavoro, nel bresciano muore operaio di 58 anni schiacciato da un macchinarioReddito di cittadinanza: Garante Privacy, ok a regole per accessi selettivi ai dati

Google, editori in rivolta: «Sfrutta GDPR contro di noi»

Un gruppo di `publisher´ europei e internazionali ha accusato Google di sfruttare il Gdpr (General Data Protection Regulation), il nuovo regolamento Ue sulla protezione dei dati, per imporre nuovi termini `draconiani´ in cambio dell’accesso al suo network pubblicitario.

Lo riporta Tchcrunch in vista dell’entrata in vigore, il prossimo 25 maggio, delle nuove norme sul trattamento e la libera circolazione dei dati personali. «Consideriamo particolarmente preoccupante che tu abbia aspettato fino all’ultimo minuto, prima che il Gdpr entrasse in vigore, per annunciare questi termini ai publisher che ora hanno poco tempo per valutare la legalità e l’equità della tua proposta», hanno scritto gli editori in una lettera inviata al Ceo di Mountain View, Sundar Pichai, bollando la richiesta come scorretta e non trasparente.

Una delle principali obiezioni mosse dalla coalizione di publisher è che Google sembra intenzionato a modificare il suo status trasformandosi da «processore di dati» a «controllore dei dati», assumendosi il diritto di «prendere decisioni unilaterali su come vengono usati i dati dei publisher».

L’altro timore è che Google voglia trasferire ai publisher la responsabilità di ottenere il consenso per il trattamento dei dati, previsto dal Gdpr. «Come sempre Google vuole avere la sua torta e mangiarla. Intende essere controllore di dati, dati forniti dai publisher, senza alcuna responsabilità legale, e apparentemente con la totale libertà di fare dei dati ciò che vuole», ha denunciato Angela Mills Wade, direttore esecutivo dello European Publishers Council, tra i firmatari della lettera a Google.


Fonte: corriere.it

Chiusura Estiva

Gli uffici di WPS Group rimarranno chiusi per le ferie estive dal 12 al 23 Agosto 2019

WIDGET-WPSACADEMY

WIDGET-SPOTTV

WPS Group è certificata ISO 9001:2015

Quality Management System
EA 35A & 37

Newsletter WPS

Rimani aggiornato per non perdere novità e promozioni!

RICORDATI …

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”

Albert Einstein

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.