ULTIME NEWS

Covid, United Airlines licenzia 593 dipendenti no vax

United Airlines licenzierà 593 dipendenti che si sono rifiutati di rispettare l’obbligo vaccinale contro il Covid-19.
“Una decisione incredibilmente difficile, ma mantenere la nostra squadra al sicuro è sempre stata la nostra priorità”, ha fatto sapere la dirigenza. Già all’inizio di agosto, la compagnia aerea aveva chiesto a tutti i suoi dipendenti negli Stati Uniti di vaccinarsi contro il Covid-19. Dei circa 67 mila dipendenti dell’azienda, meno del 3%, ha richiesto un’esenzione medica o religiosa. Tra il resto dei dipendenti, oltre il 99% ha scelto di farsi vaccinare.

Per i 593 dipendenti che non hanno fornito la prova della vaccinazione, l’azienda avvierà un processo di licenziamento secondo una procedura negoziata con i sindacati. I datori di lavoro hanno il diritto di richiedere ai propri dipendenti che si recano sul posto di lavoro di essere vaccinati, con eccezioni mediche, secondo l’Agenzia federale degli Stati Uniti, per l’applicazione delle leggi contro la discriminazione sul posto di lavoro o l’obiezione religiosa.

Inizialmente, United Airlines aveva pianificato di collocare i dipendenti a cui era stata concessa un’esenzione in congedo non retribuito. Ma essendo in corso una procedura legale avviata dai dipendenti ai quali è stata negata l’esenzione, queste persone restano per il momento in azienda fino al 15 ottobre in attesa di una decisione.

Prima dell’annuncio del 9 settembre del presidente Joe Biden secondo cui le aziende con più di 100 dipendenti avrebbero dovuto richiedere la vaccinazione, dozzine di società, tra cui Amtrak, Microsoft, United Airlines e Disney, avevano già previsto l’obbligo per la maggior parte dei lavoratori. Se United ha annunciato i licenziamenti, altre compagnie stanno offrendo alternative, come test settimanali, lavoro da remoto o settori riservati.

Akash Kapoor, fondatore della catena di ristoranti indiani Curry Up Now, ad agosto, ha deciso l’obbligo di vaccinazione per dipendenti e clienti della sede nel centro di San Francisco. Kapoor ha dichiarato che oltre il 90% dei suoi dipendenti è vaccinato, chi non lo è, fa test anti covid due volte a settimana.

“L’esperienza dice che questi provvedimenti spingono i dipendenti a farsi vaccinare”, ha detto Laura Boudreau, professore alla Columbia University che studia le questioni del lavoro. Solo una piccola parte lascerà il lavoro, probabilmente tra quelli già vicini alla pensione e che diffidano fortemente dei vaccini.

L’amministrazione Biden ha stabilito pesanti multe per le aziende che non si atterranno alle disposizioni anti Covid – fino a 13600 dollari – e test settimanali obbligatori come alternativa al vaccino. Ancora non è stato deciso chi se ne farà carico. Nel frattempo, i casi di COVID-19 negli Stati Uniti sono in aumento dalla scorsa settimana per la prima volta da marzo.

Intanto il sindacato piloti di American e Southwest chiedono all’amministrazione Biden e al Congresso di avere la possibilità di eseguire test settimanali o mostrare l’immunità per aver contratto in precedenza il COVID-19. Delta Air Lines ha smesso di richiedere la vaccinazione ma ha affermato che a partire da novembre, i lavoratori non vaccinati pagheranno un supplemento mensile di $ 200 per aderire al piano sanitario dell’azienda.

Il capo della gestione sanitaria di Delta, il dottor Henry Ting ha detto che circa 20.000 dipendenti non erano vaccinati quando la società ha annunciato l’aumento dell’assicurazione sanitaria. Nell’ultimo mese, quasi 9.000 di loro hanno ricevuto almeno una dose. Circa l’82,5% dei 75.000 dipendenti di Delta è completamente vaccinato. Meno di cinque lavoratori hanno chiesto un’esenzione medica e nessuno ha chiesto un’esenzione religiosa, ha detto Ting.

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Covid-United-Airlines-licenzia-593-dipendenti-no-vax-02746186-e336-4d0b-93e8-269fb0b952ad.html


Fonte: rainews.it

L'eCommerce di WPS Group: oltre 200 corsi di formazione in e-Learning, Videoconferenza e Aula.
Software web-based per Privacy GDPR, HACCP e organizzazione aziendale.

WIDGET-SPOTTV

WPS Group è certificata ISO 9001:2015

Quality Management System
EA 35A & 37

Newsletter WPS

Rimani aggiornato per non perdere novità e promozioni!

RICORDATI …

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”

Albert Einstein