LAST NEWS
Dal Consiglio d’Europa le linee guida sul riconoscimento faccialeLavoro: Garante, no all’uso delle impronte digitali dei dipendenti se manca base normativaData breach sanitari, il Garante privacy sanziona tre struttureL’obbligo della nomina del coordinatore per la sicurezza nei cantieriDati Inail: gli infortuni sul lavoro nell’anno della pandemia“Se non ha l’età, i social possono attendere”. Lo spot del Garante privacy e di Telefono Azzurro per sensibilizzare i genitori“I tuoi dati sono un tesoro”: il video del Garante per raccontare cos’è la privacyTik Tok: dopo il caso della bimba di Palermo, il Garante privacy dispone il blocco del socialMancata tracciabilità di 125 kg di prodotti alimentari, multa e denunciaSulla non responsabilità del DdL per un infortunioWhatsapp: Garante privacy, informativa agli utenti poco chiara. L’Autorità intenzionata ad intervenire anche in via d’urgenzaLa sicurezza nel campionamento di suoli con possibile presenza di amiantoFascicolo sanitario elettronico: nessuna scadenza per l’inserimento dei datiGarante privacy a un call center: tutelare la dignità dei lavoratoriTik Tok, a rischio la privacy dei minori: il Garante avvia il procedimento contro il social networkNorme igieniche e precauzioni per la ristorazione con servizio d’asporto e a domicilio: linee guida ISSQuestura non rettifica i dati, il Garante privacy sanziona il Ministero dell’internoWi-Fi pubblico gratuito, il Garante chiede all’Agid più tutele per gli utentiTelemarketing aggressivo. Dal Garante privacy sanzione a Vodafone per 12 milioni 250 mila euroReferti on line accessibili ad altri pazienti, il Garante sanziona un policlinico

Nuove sanzioni per la fatturazione elettronica, Rorato: “Così se ne minaccia il decollo in Italia”

L’emendamento appena approvato al decreto fiscale, dalla Commissione Finanza del Senato, e che alza la soglia di esenzione alla fatturazione elettronica potrebbe vanificarne la diffusione nel paese.

Oggi valgono circa un milione i soggetti che sono esentati dall’obbligo della fatturazione elettronica. Con l’aumento della soglia arriveremmo ad almeno 2 milioni se non di più, includendo le partite Iva in regime speciale.

  • Quindi primo problema…Che senso può avere la fattura elettronica se circa metà del Paese non la usa?
  • Il secondo rischio che vedo è quello di un incremento dell’inefficienza del sistema in generale, perché avremo il doppio binario per la gestione delle contabilità: parte in formato elettronico e parte no.
  • Terzo elemento: potrebbe aversi addirittura un aumento dell’evasione proprio da parte di quei soggetti esentati perché liberati comunque dall’obbligo dello speso metro. Come verrebbero monitorate queste attività?

Per quanto riguarda invece i medici e i farmacisti, che pure ottengono l’esenzione con l’emendamento per andare incontro ai rilievi del Garante Privacy (prima solo i piccoli lavoratori agricoli), sono d’accordo che si debba puntare a una semplificazione.

Oggi sono soggetti che già effettuano la segnalazione telematica. Con la fattura elettronica avrebbero una duplicazione di molti dati da segnalare. A questo punto la scelta dovrebbe essere quella o di eliminare la segnalazione telematica o di esonerarli dalla fatturazione elettronica. Entrambe non servono.

Per quanto riguarda invece le società dilettantistiche sportive (pure esentate con il nuovo emendamento) non mi fascerei più di tanto la testa visto i numeriche le 60-70 mila unità totali nel paese non spostano sicuramente gli equilibri economici.


Fonte: agendadigitale.eu

WIDGET-WPSACADEMY

WIDGET-SPOTTV

WPS Group è certificata ISO 9001:2015

Quality Management System
EA 35A & 37

Newsletter WPS

Rimani aggiornato per non perdere novità e promozioni!

RICORDATI …

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”

Albert Einstein