LAST NEWS
Garante, no a misure locali Green Pass che violano privacy“Informative privacy più chiare grazie alle icone? E’ possibile”Covid, il Garante della privacy: “No a passaporti vaccinali, serve una legge”Vaccinazione dei dipendenti: le FAQ del Garante privacy – Principi generali e focus sugli operatori sanitariDal Consiglio d’Europa le linee guida sul riconoscimento faccialeLavoro: Garante, no all’uso delle impronte digitali dei dipendenti se manca base normativaData breach sanitari, il Garante privacy sanziona tre struttureL’obbligo della nomina del coordinatore per la sicurezza nei cantieriDati Inail: gli infortuni sul lavoro nell’anno della pandemia“Se non ha l’età, i social possono attendere”. Lo spot del Garante privacy e di Telefono Azzurro per sensibilizzare i genitori“I tuoi dati sono un tesoro”: il video del Garante per raccontare cos’è la privacyTik Tok: dopo il caso della bimba di Palermo, il Garante privacy dispone il blocco del socialMancata tracciabilità di 125 kg di prodotti alimentari, multa e denunciaSulla non responsabilità del DdL per un infortunioWhatsapp: Garante privacy, informativa agli utenti poco chiara. L’Autorità intenzionata ad intervenire anche in via d’urgenzaLa sicurezza nel campionamento di suoli con possibile presenza di amiantoFascicolo sanitario elettronico: nessuna scadenza per l’inserimento dei datiGarante privacy a un call center: tutelare la dignità dei lavoratoriTik Tok, a rischio la privacy dei minori: il Garante avvia il procedimento contro il social networkNorme igieniche e precauzioni per la ristorazione con servizio d’asporto e a domicilio: linee guida ISS

Ottenuta la prima colla che ripara cuore, arterie e polmoni

Ottenuta la prima colla elastica capace di riparare i tessuti che per la loro natura si muovono continuamente, come quelli di cuore, polmoni e arterie. Descritta sulla rivista Science Translational Medicine, e’ stata messa a punto dal gruppo guidato da Ali Khademhosseini e Nasim Annabi, delle universita’ americane di Harvard e Northeastern. 

La colla si chiama MeTro, e’ stata testata sui ratti e maiali, e i ricercatori sono pronti a sperimentarla sull’uomo. ”Le potenziali applicazioni sono potenti: dal trattamento di ferite interne gravi, all’uso in situazioni di emergenza, come incidenti automobilistici e zone di guerra”, ha rilevato Anthony Weiss, dell’universita’ di Sydney che ha contribuito alla ricerca. ”Abbiamo mostrato che MeTro – ha aggiunto – risolve problemi impossibili per altri sigillanti disponibili e siamo pronti a testare la nostra colla sull’uomo”.

Per riparare organi e tessuti feriti, i chirurghi usano comunemente graffette di metallo e fili di sutura. Tuttavia, queste procedure possono essere un’autentica sfida per i tessuti che continuamente si contraggono e si rilassano, come quelli di polmone, cuore e arterie. Per ricucire questi tessuti esistono gia’ colle compatibili con l’organismo, tuttavia non funzionano da sole e devono essere integrate con i sistemi di sutura tradizionali.

La colla elastica invece funziona da sola: e’ formata da una soluzione a base di acqua e di una molecola chiamata tropoelastina, che costituisce le unita’ di base dell’elastina, cioe’ la proteina che permette ai tessuti di tornare alla loro forma originaria dopo essere stati sottoposti a stiramento o contrazione. ”La bellezza della colla MeTro – ha osservato Annabi – e’ che appena entra in contatto con i tessuti, si solidifica e diventa un gel che possiamo stabilizzare ulteriormente con un impulso di luce”.


Fonte: Ansa.it

WIDGET-WPSACADEMY

WIDGET-SPOTTV

WPS Group è certificata ISO 9001:2015

Quality Management System
EA 35A & 37

Newsletter WPS

Rimani aggiornato per non perdere novità e promozioni!

RICORDATI …

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”

Albert Einstein