LAST NEWS
La sicurezza nel campionamento di suoli con possibile presenza di amiantoFascicolo sanitario elettronico: nessuna scadenza per l’inserimento dei datiGarante privacy a un call center: tutelare la dignità dei lavoratoriTik Tok, a rischio la privacy dei minori: il Garante avvia il procedimento contro il social networkNorme igieniche e precauzioni per la ristorazione con servizio d’asporto e a domicilio: linee guida ISSQuestura non rettifica i dati, il Garante privacy sanziona il Ministero dell’internoWi-Fi pubblico gratuito, il Garante chiede all’Agid più tutele per gli utentiTelemarketing aggressivo. Dal Garante privacy sanzione a Vodafone per 12 milioni 250 mila euroReferti on line accessibili ad altri pazienti, il Garante sanziona un policlinicoNuove ispezioni del Garante su fatturazione elettronica, data breach e food deliverySpid: ok del Garante privacy a nuove modalità per il rilascio dell’identità digitaleConcorsi pubblici, Garante: i dati dei partecipanti devono essere blindatiReferti online – Le domande più frequentiDpcm, Conte: I sindaci possono chiudere le piazze. Didattica in presenzaNuovo Dpcm di ottobre: mascherine all’aperto, divieto di ballo e limiti alle festeFascicolo Sanitario ElettronicoRaccomandate non consegnate, multa di 5 milioni a Poste Italiane da AntitrustFacebook, l’Irlanda blocca il trasferimento dei dati verso gli Usa: i rischi per il social senza un nuovo Privacy ShieldLo smart working accelera l’evoluzione digitale, il caso di Eni: così il palazzo di vetro lavora da casaCOVID-19: come comportarsi con i lavoratori in rientro dall’estero

Sicurezza sul lavoro: ISO 45001, la nuova norma sui sistemi di gestioneiso 1

La pubblicazione della norma ISO 45001:2018 va a colmare un vuoto nel panorama delle norme ISO sui sistemi di gestione, precedentemente coperto solo con il rimando allo standard britannico OHSAS 18001, che, pur non essendo norma ISO, ha assunto una diffusione e un valore di referenza del tutto paragonabile alle altre norme internazionali sui sistemi di gestione. In Italia, lo standard OHSAS 18001 è espressamente citato in relazione ai modelli di organizzazione e gestione avente carattere esimente dalla responsabilità  amministrativa delle imprese ai sensi del d.lgs. 231/2001 (art. 30 d.lgs. 81/2008).

La norma ISO 45001 è articolata secondo la stessa struttura di alto livello (HLS) che caratterizza le versioni 2015 delle norme sui sistemi di gestione per la qualità e l’ambiente. Risultano dunque centrali la valorizzazione del ruolo di leadership dell’Alta Direzione e l’analisi del contesto e delle parti interessate, al fine di definire il campo di applicazione del sistema ed identificare e valutare rischi e opportunità  in relazione ai risultati attesi del sistema di gestione.

Sicurezza sul lavoro, ISO 45001: le persone e le organizzazioni

Rispetto allo standard OHSAS 18001, la norma ISO 45001 pone in maggior rilievo il ruolo dei diversi soggetti interessati dal sistema, dall’Alta Direzione, chiamata ad esercitare un ruolo di leadership, alle parti interessate, definite come le persone o le organizzazioni che possono esercitare un’influenza su decisioni o attività o che ne sono influenzate o percepiscono di esserne influenzate.

Una parte interessata interna rilevante è costituita dai lavoratori: nei loro confronti, l’organizzazione è tenuta ad attivare processi di consultazione e partecipazione. La consultazione è preventiva al processo decisionale e attiene alla raccolta dei punti di vista dei lavoratori, mentre la partecipazione consiste nel  coinvolgimento diretto dei lavoratori nel processo decisionale.

L’organizzazione deve individuare e rimuovere, o comunque minimizzare, ostacoli e barriere alla partecipazione e garantire ai lavoratori e ai loro rappresentanti l’accesso alle informazioni documentate rilevanti del sistema di gestione e l’informazione sulle principali determinazioni assunte nel riesame della Direzione.

L’organizzazione è tenuta, inoltre, a promuovere la consultazione dei lavoratori direttamente interessati dallo svolgimento delle attività operative, in particolare per la valutazione di esigenze e aspettative delle parti interessate, per la definizione della politica di salute e sicurezza sul lavoro, per l’attribuzione di ruoli, responsabilità e autorità, per la pianificazione delle azioni necessarie al raggiungimento degli obbiettivi, al rispetto degli obblighi di conformità e delle misure di controllo per attività affidate all’esterno, per gli approvvigionamenti, per i lavori in appalto e subappalto, per la definizione dei piani di monitoraggio e dei programmi di audit e, in generale, per le attività volte a perseguire il miglioramento continuo.

Tra le parti interessate esterne rivestono particolare importanza i clienti e i fornitori, ai quali, ne l testo della norma, sono dedicati diversi richiami, in particolare in fase di pianificazione del sistema, valutazione e controllo dei rischi. Come nuovo requisito rispetto allo standard OHSAS 18001, si segnala l’obbligo di coordinamento delle parti rilevanti del sistema di gestione in caso di più organizzazioni che operino su un stesso sito.

L’approccio di rischio nella ISO 45001

Rispetto alle altre norme sui sistemi di gestione basate sulla HLS, la particolarità della norma ISO 45001 è la doppia accezione del termine rischio, sia come rischio di sistema che come rischio per la salute e la sicurezza sul lavoro. In fase di pianificazione del sistema, l’organizzazione deve individuare e valutare sia rischi e opportunità per la salute e sicurezza sul lavoro sia gli altri rischi e le altre opportunità, ovvero quei rischi e opportunità che potrebbero non avere un impatto diretto sulla salute e sicurezza delle persone ma che potrebbero avere influenza sui risultati attesi del sistema di gestione, quali il miglioramento continuo delle prestazioni in materia di salute e sicurezza, il pieno soddisfacimento dei requisiti di legge e degli altri obblighi sottoscritti e il raggiungimento degli obiettivi di miglioramento.

La doppia accezione del termine rischio consolida, e al contempo chiarisce, l’approccio di rischio che caratterizza la struttura HLS delle nuove norme sui sistemi di gestione, in linea con le finalità esimenti dei modelli organizzativi ai sensi del d.lgs. 231/2001, sia per la più agevole integrazione con i processi di business dell’organizzazione, sia per l’adozione di un approccio di rischio volto non solo alle attività operative, ma anche alla gestione della salute e sicurezza sul lavoro.


Fonte: ediltecnico.it

WIDGET-WPSACADEMY

WIDGET-SPOTTV

WPS Group è certificata ISO 9001:2015

Quality Management System
EA 35A & 37
ISO 9001 2015

Newsletter WPS

ico emailRimani aggiornato per non perdere novità e promozioni!

RICORDATI …

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”

Albert Einstein