Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
LAST NEWS
Gdpr: il Garante Privacy a supporto delle impreseOffice 365 bandito da alcune scuole tedesche: viola le norme sulla privacyIncidenti sul lavoro, nel bresciano muore operaio di 58 anni schiacciato da un macchinarioReddito di cittadinanza: Garante Privacy, ok a regole per accessi selettivi ai datiLotta al bagarinaggio: sì del Garante a vendita biglietti nominativi on lineCreme solari, “Altroconsumo” boccia due prodotti per bambini con protezione 50: “Dai test il fattore reale non supera 20”British Airways ha ricevuto una multa da 183 milioni di sterline per violazione del GDPRMilano, maxi-incendio in un deposito di rifiuti speciali a Settimo MilaneseSporcizia nell’azienda che produce mangimi per animali: sospesa attività del valore di 650mila euroBarbecue: come arrostire la carne senza rischi per la saluteSan Vittore Olona, violata la sicurezza sul lavoro: sigilli alla ditta Metal DrumLuce, trasporti e telefono: a luglio aumentano i prezziEtichettatura grano, lobby Canada contro l’Italia. “Inefficaci sulla trasparenza. E lo sarà anche il regolamento Ue”Arriva lo scontrino elettronico, come funziona per clienti e negoziantiSicurezza nei cantieri, l’Inail premia le migliori praticheBye bye camera, l’app che elimina gli esseri umani dalle fotoCambridge Analytica: il Garante privacy multa Facebook per 1 milione di euroSicurezza alimentare: antibiotici, pesticidi e additivi sono le paure più grandi degli europei.Salame mignon e salametto classico del Salumificio Aliprandi richiamati per presenza di Listeria. Interessati Auchan e SimplyPolignano, carne pregiata ma scaduta da un mese: maxi multa al ristorante Grotta Palazzese

Google accusata di violare il GDPR dalle associazioni di consumatori europee

Google è accusata di violare il GDPR dalle associazioni di consumatori di sette stati europei, che hanno chiesto alle rispettive autorità antitrust di intervenire. Coinvolti i Paesi Bassi, la Polonia, la Repubblica Ceca, la Grecia, la Slovenia, la Svezia e la Norvegia, che è anche il Paese da cui provengono le indagini.

A parlarne pubblicamente è la BEUC, ovvero l’associazione dei consumatori europea che riunisce 43 organizzazioni locali: a Google viene contestato di incoraggiare gli utenti ad abilitare la registrazione della cronologia di posizione e delle attività su web e app con sistemi “scorretti”, che non informano adeguatamente sull’uso dei dati personali raccolti. La BEUC sostiene che Google non ha una ragione legale valida per raccogliere ed elaborare questi dati e che gli utenti acconsentono alla loro raccolta senza conoscere nel dettaglio tutte le implicazioni.

Google risponde alle accuse spiegando che la registrazione della cronologia della posizione è disattivata per default e che si può interrompere, modificare e cancellare in qualsiasi momento. Se è attiva, inoltre, permette di migliorare l’efficienza di servizi come la previsione del traffico sul proprio tragitto quotidiano. Google dice inoltre di spiegare con chiarezza che alcuni dati potrebbero essere raccolti anche se la registrazione viene interrotta. Questa pratica permette a Google di migliorare l’esperienza d’uso dei suoi servizi.

Google ha comunque promesso che leggerà il rapporto con attenzione e verificherà se ci sono dei suggerimenti utili per migliorare il proprio controllo della privacy.


Fonte: hdblog.it

WIDGET-WPSACADEMY

WIDGET-SPOTTV

WPS Group è certificata ISO 9001:2015

Quality Management System
EA 35A & 37

Newsletter WPS

Rimani aggiornato per non perdere novità e promozioni!

RICORDATI …

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”

Albert Einstein

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.