LAST NEWS
Referti online – Le domande più frequentiDpcm, Conte: I sindaci possono chiudere le piazze. Didattica in presenzaNuovo Dpcm di ottobre: mascherine all’aperto, divieto di ballo e limiti alle festeFascicolo Sanitario ElettronicoRaccomandate non consegnate, multa di 5 milioni a Poste Italiane da AntitrustFacebook, l’Irlanda blocca il trasferimento dei dati verso gli Usa: i rischi per il social senza un nuovo Privacy ShieldLo smart working accelera l’evoluzione digitale, il caso di Eni: così il palazzo di vetro lavora da casaCOVID-19: come comportarsi con i lavoratori in rientro dall’esteroMinori in vacanza Garante privacy a media: evitare dannose esposizioniSicurezza sul lavoro e diritti al cinema: a Torino la prima edizione del Job Film DaysCoronavirus, le linee guida del Mit: dalla misurazione della febbre prima di salire sul scuolabus al distanziamentoIl rientro al lavoro dei soggetti fragiliGarante per la Privacy, Stanzione è il nuovo presidenteCoronavirus, al via allo Spallanzani la sperimentazione del vaccino italianoCOVID-19: gestione del rischio e sfera di competenza del datore di lavoroInfortuni sul lavoro, ferito un operaio ArcelorMittalIl Bonus vacanze arriva via app: richieste dal 1° luglio, ecco come ottenerloScuola: Privacy, pubblicazione voti online è invasiva Ammissione non sull’albo ma in piattaforme che evitino rischiGarante, no agli accessi indebiti ai dossier sanitariWhistleblowing non sicuro: Garante privacy sanziona un’università per 30.000 €

Mastercard Innovation Forum: viaggio nel futuro delle app e dei pagamenti cashless

Il Mastercard Innovation Forum è l’annuale appuntamento dedicato al mondo dei pagamenti, si è svolto il mese scorso presso il Palazzo Mezzanotte, sede della borsa di Milano in Piazza Affari. Un’occasione interessante anche per noi media per vedere all’opera tutte insieme le più recenti e innovative forme di pagamento, ovviamente tutte rigorosamente contactless e connesse; alcune già adottate e utilizzabili, altre in via di sviluppo e di certo successo nell’immediato futuro.

CONNECTED CAR

Sì, avete capito bene, le auto connesse non sono solamente musica in streaming e mappe con traffico live sempre aggiornate. In un futuro nemmeno troppo remoto le nostre auto saranno probabilmente dotate di un vero e proprio assistente personale integrato che ci permetterà di effettuare operazioni fino ad ora praticamente impensabili a bordo di una automobile. Ebbene, Mastercard, in collaborazione con General Motors e IBM sta lavorando allo sviluppo della piattaforma OnStar Go, disponibile nella sua prima versione già da quest’anno su alcune automobili GM. Si tratta di una tecnologia che integra Masterpass e MDES (La tecnologia di Mastercard che trasforma ogni dispositivo mobile connesso in un dispositivo di e-commerce in grado di effettuare pagamenti sicuri grazie alla tokenizzazione) e che permette di effettuare pagamenti in totale sicurezza direttamente dall’abitacolo della propria auto senza dover estrarre il portafogli.

Pensate ad esempio ad un futuro nel quale potremo fare rifornimento e pagare senza scendere dall’abitacolo o pagare il parcheggio senza dover cercare colonnine e impazzire con monetine o banconote stropicciate. Comodo no?

CLESS RING

Gli oggetti connessi sono ormai sempre più diffusi e si trovano ormai di ogni forma, genere e tipo; abbiamo auricolari, smartwatch, sportwatch e chi più ne ha più ne metta. Secondo le stime dell’osservatorio di ricerca sul Mobile Payment e Commerce della scuola di Management del Politecnico di Milano, in Italia sono ormai 12 milioni i possessori di uno smartphone NFC o di un dispositivo connesso in grado di effettuare pagamenti contactless, e la stima e ovviamente di una crescita continua.

Promuovendo la diffusione di questi dispositivi, l’obiettivo di Mastercard è quello di rendere sempre più accessibile l’everywherecommerce e la mobilità dei pagamenti. Proprio con questo scopo Mastercard è partner nello sviluppo di KERV, un anello da portare al dito tutti i giorni, dotato di tecnologia NFC e in grado di effettuare pagamenti in tutti i 66 milioni di punti vendita abilitati in oltre 97 paesi del globo.

KERV è ovviamente resistente all’acqua, ed è totalmente configurabile. Possiamo ad esempio impostare limiti di spesa o attivare e disattivare la possibilità di effettuare pagamenti, il tutto tramite l’apposita app connessa all’annello. Non manca ovviamente anche il sistema di sicurezza MDES.

SIMPLIFY COMMERCE

In un mondo che si muove in maniera repentina verso la virtualizzazione dei pagamenti e la digitalizzazione del commercio, sono sempre di più le PMI che intraprendono la strada dell’e-commerce. Spesso, purtroppo, causa dell’inesperienza nel settore, i commercianti sono costretti ad affidarsi a sviluppatori web, con costi molto elevati che nella maggior parte dei casi coprono solo la realizzazione del sito. E poi che succede quando si ha bisogno di assistenza o la piattaforma va aggiornata? Ancora nuovi costi.

Per aiutare queste piccole imprese e semplificare il processo di realizzazione del proprio e-commerce, Mastercard ha deciso di aiutare i propri Parnter e Clienti investendo nella creazione di una piattaforma che permette di fornire una soluzione molto semplice ai problemi di questi commercianti.

I Partner e Clienti possono quindi, tramite Simplify Commerce, creare in pochi click il loro store online con un sistema avanzato di gestione dei prodotti, inserimento delle voci e dei prezzi, pagamento, invio fatture, rateizzazione dei pagamenti. Insomma, un prodotto completo e versatile che garantisce una user experience intuitiva e semplice.

SME MOBILE APP

Sempre nell’ottica di andare incontro alle esigenze dei consumatori e delle piccole e medie imprese, Mastercard ha realizzato un prototipo di app che consente, alle banche che la vogliono adottare, di mettere nella mani dell’utente finale uno strumento completo di gestione del proprio portafoglio.

Attraverso questa app le PMI possono controllare le spese fatte con le proprie carte di credito, impostare i limiti su singola carta (sia per importo che per periodo di utilzzo), fino anche a permettere ai propri dipendenti di inserire note spese fotografando le ricevute direttamente dall’app.

Ma non solo, è possibile anche inviare pagamenti e creare fatture in automatico da inviare via mail, ricevere pagamenti in modalità NFC sia in store che online con Masterpass, e non manca nemmeno la possibilità di creare piani di ammortamento per acquisti particolarmente importanti.

MASTERPASS NEI CHATBOT

All’inizio del 2017 Mastercard ha annunciato l’abilitazione della propria tecnologia Masterpass all’interno dei chatbot; ma a che scopo? Con la collaborazione di FreshDirect, SUBWAY e The Cheesecake Factory, Mastercard ha realizzato dei bot per Facebook Messenger che permettono di ordinare e pagare il proprio pranzo o la propria colazione, oltre che di localizzare il punto vendita più vicino.

Tutte cose che si potrebbero fare, o già si fanno, con le applicazioni. Vero! Ma sui nostri smartphone sono installate una miriade di app di cui solo una piccolissima percentuale viene utilizzata quotidianamente; il resto serve solo ad occupare spazio per il 99% del tempo. E allora perchè non eliminare qualche app e sostituirla con i bot e l’intelligenza artificiale?

Grazie all’abilitazione di Masterpass e all’apertura delle API sulla piattaforma Masercard Developers, l’obiettivo di Mastercard è proprio quello di incentivare questo comportamento, facilitando la vita dell’utente e ottimizzando i costi dello sviluppo delle app (mai così contenuti) per gli esercenti.


Fonte: hdblog.it

WIDGET-WPSACADEMY

WIDGET-SPOTTV

WPS Group è certificata ISO 9001:2015

Quality Management System
EA 35A & 37

Newsletter WPS

Rimani aggiornato per non perdere novità e promozioni!

RICORDATI …

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”

Albert Einstein