Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
LAST NEWS
Modello 730/2019: le novità su detrazioni e deduzioniDef, Tria in audizione: “Aumento Iva confermato in attesa di alternative”UniCredit pagherà 1,3 miliardi di dollari agli Stati Uniti per aver violato le sanzioni contro l’IranIl Garante europeo per la protezione dei dati sta indagando se i servizi offerti da Microsoft rispettano il GDPRIncidente sul lavoro a Milano, muoiono due operai napoletaniIl governo ha tagliato i fondi contro gli infortuni e per la sicurezza sul lavoroRiciclaggio, conto salato per le banche europee: multe per oltre 16 miliardi di dollariMulte e tasse locali, arriva il condono: niente sanzioni e interessiTrattamento dati sulla salute in ambito sanitarioLa Commissione europea ha multato Google per 1,49 miliardi di euroGlifosato, la Corte Ue bacchetta Efsa: dovrà rendere pubblici gli studi di tossicità.Agenzia Entrate: la fatturazione elettronica ha già fatto emergere una maxi-frodeCake design, serve l’HACCP?Come conservare il cibo secondo l’HACCPSocial, il blackout più lungo della storia: Facebook, Instagram e WhatsApp down da 14 oreImporre anche a Pechino il regolamento europeo per proteggere i dati sul 5GFirmato dall’Italia il Protocollo emendativo della Convenzione 108 sulla protezione degli individui rispetto al trattamento automatizzato dei dati personaliPrivacy: le regole sul trasferimento di dati UK-UE in caso di “Hard Brexit”Privacy: no all’accesso civico generalizzato su pratiche SCIA e CILADati dei defunti: in Italia continuano a essere tutelati

Multe e tasse locali, arriva il condono: niente sanzioni e interessi

Multe auto, Imu, Irap, Tasi, ma anche tassa rifiuti, Tosap e Cosap. Chi più ne ha ne metta. È il nuovo condono che regioni, comuni, province e città metropolitane potranno attivare per consentire ai cittadini di rottamare le ingiunzioni di pagamento che gli sono state recapitate dalle amministrazioni locali dal 2000 al 2017. Nello schema di decreto legge crescita, approdato all’esame tecnico del pre consiglio dei ministri è stato inserito l’articolo «Estensione della definizione agevolata delle entrate regionali e degli enti locali».

Si paga il dovuto senza sanzioni e interessi
La disposizione riguarda i provvedimenti di ingiunzione o ruoli, notificati negli anni dal 2000 al 2017. Si pagherà l’importo dovuto senza sanzioni e interessi. Nello schema di decreto la rottamazione delle cartelle viene estesa anche a regioni, province, città metropolitane e comuni. La definizione agevolata delle entrate, già prevista per l’erario, viene quindi estesa anche agli enti territoriali. Nel dettaglio la relazione illustrativa allo schema di decreto spiega che la norma «introduce la possibilità per gli enti territoriali di disporre la definizione agevolata delle proprie entrate, anche tributarie, non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale, stabilendo l’esclusione delle sanzioni».

Gli amministratori locali decideranno se aderire o meno
Sarà comunque lasciato alla piena autonomia degli amministratori locali la possibilità di rottamare i crediti maturati nei confronti dei propri cittadini. La delibera dovrà arrivare nei 60 giorni successivi all’approvazione del decreto legge sulla crescita. Con lo stesso atto saranno fissati criteri, modalità e tempi per la presentazione delle istanze di adesione e relative modalità di pagamento per definire in via agevolata i debiti fiscali e non maturati nei confronti dell’amministrazione locale.


Fonte: ilsole24ore.com

WIDGET-WPSACADEMY

WIDGET-SPOTTV

LOGO-SUBITO-HACCP

WPS Group è certificata ISO 9001:2015

Quality Management System
EA 35A & 37

Newsletter WPS

Rimani aggiornato per non perdere novità e promozioni!

RICORDATI …

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”

Albert Einstein

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.