LAST NEWS
“Informative privacy più chiare grazie alle icone? E’ possibile”Covid, il Garante della privacy: “No a passaporti vaccinali, serve una legge”Vaccinazione dei dipendenti: le FAQ del Garante privacy – Principi generali e focus sugli operatori sanitariDal Consiglio d’Europa le linee guida sul riconoscimento faccialeLavoro: Garante, no all’uso delle impronte digitali dei dipendenti se manca base normativaData breach sanitari, il Garante privacy sanziona tre struttureL’obbligo della nomina del coordinatore per la sicurezza nei cantieriDati Inail: gli infortuni sul lavoro nell’anno della pandemia“Se non ha l’età, i social possono attendere”. Lo spot del Garante privacy e di Telefono Azzurro per sensibilizzare i genitori“I tuoi dati sono un tesoro”: il video del Garante per raccontare cos’è la privacyTik Tok: dopo il caso della bimba di Palermo, il Garante privacy dispone il blocco del socialMancata tracciabilità di 125 kg di prodotti alimentari, multa e denunciaSulla non responsabilità del DdL per un infortunioWhatsapp: Garante privacy, informativa agli utenti poco chiara. L’Autorità intenzionata ad intervenire anche in via d’urgenzaLa sicurezza nel campionamento di suoli con possibile presenza di amiantoFascicolo sanitario elettronico: nessuna scadenza per l’inserimento dei datiGarante privacy a un call center: tutelare la dignità dei lavoratoriTik Tok, a rischio la privacy dei minori: il Garante avvia il procedimento contro il social networkNorme igieniche e precauzioni per la ristorazione con servizio d’asporto e a domicilio: linee guida ISSQuestura non rettifica i dati, il Garante privacy sanziona il Ministero dell’interno

Un patto per la sicurezza sul lavoro

Organi di controllo e istituzioni. E poi sindacati, imprese, università. È un accordo corale quello siglato oggi in Prefettura a Milano, un protocollo di ampio respiro che vuole alzare l’asticella sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro.

L’intesa rappresenta il primo esito del tavolo per la sicurezza e la prevenzione degli incidenti sui luoghi di lavoro, istituito subito dopo il tragico incidente del 16 gennaio scorso presso l’azienda Lamina, costato la vita a quattro persone.

Il protocollo, strumento per “potenziare la sicurezza sul lavoro in ambiti particolarmente a rischio”, prevede la collaborazione di Prefettura, Regione Lombardia, Città Metropolitana, Comune di Milano, Vigili del Fuoco, Ispettorato del Lavoro, Inail, Ats, Assolombarda, Assimpredil, Cgil, Cisl e Uil e Politecnico di Milano.

Sulla base dei dati raccolti in relazione a numerosità e gravitrà degli infortuni, gli ambiti prioritari di intervento riguarderanno gestione dei rifiuti, trattamenti superficiali dei metalli, logistica e trasporti, intervenendo in particolare sulle attività di manutenzione, sull’utilizzo di prodotti chimici, sugli ambienti sospetti di inquinamento o confinati, sull’ingresso in aree interdette di impianti. Verrà potenziata al massimo l’attività di formazione dedicata a tutti gli attori coinvolti e il Centro per la Cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita curerà l’organizzazione di queste iniziative.

«Ringrazio il Prefetto di Milano per lo straordinario lavoro – spiega il presidente di Assolombarda Carlo Bonomi – svolto con grande equilibrio in questa situazione e su un tema così delicato. La firma di questo protocollo per noi è un concreto impegno teso a rafforzare l’azione di tutela della salute nei luoghi di lavoro e che dovrà rappresentare l’efficace modello di contrasto agli incidenti. La sicurezza non deve più essere confinata nello stereotipo della fabbrica del ‘900 ma deve essere la visione sul futuro, un elemento che coinvolge l’intero ecosistema in cui le persone vivono e lavorano. È quindi fondamentale utilizzare l’innovazione tecnologica come fattore abilitante tra crescita sostenibile del nostro territorio e sicurezza. La sicurezza deve quindi essere un valore imprescindibile per una società moderna e inclusiva».

Con la sigla del protocollo, che definisce obiettivi, strumenti e un cammino comune tra tutte le parti del sistema di relazioni industriali, gli enti sottoscrittori si impegnano a realizzare, attraverso una strategia unitaria, ogni iniziativa a tutela della sicurezza dei lavoratori, promuovendo una permanente educazione alla cultura della legalità e della sicurezza come etica di responsabilità sociale. Il contributo del Politecnico di Milano (dipartimento di ingegneria gestionale) si concretizzerà nella ricerca di tecnologie e dispositivi per la riduzione e il controllo dei rischi.


Fonte: ilsole24ore.com

WIDGET-WPSACADEMY

WIDGET-SPOTTV

WPS Group è certificata ISO 9001:2015

Quality Management System
EA 35A & 37

Newsletter WPS

Rimani aggiornato per non perdere novità e promozioni!

RICORDATI …

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”

Albert Einstein